BLOG

Come cucinare branzino alla griglia

come cucinare branzino alla griglia, ricetta

Il branzino alla griglia è un secondo piatto semplice ma di sicuro effetto, che porta in tavola tutto il sapore del mare e della stagione estiva.

Ottimo sia per pranzo che per cena, il branzino grigliato è uno dei modi più succulenti di cucinare questo pesce dalla carne povera di grassi, soda e leggera, ricca di omega 3 e proteine, ideale per i bambini o per chi segue un’alimentazione ipocalorica e una dieta sana. Ora non vi resta che continuare a leggere per sapere come cucinare branzino alla griglia.

Consigli per cucinare il branzino alla griglia

Griglia elettrica, bistecchiera o un barbecue, vanno bene tutti e tre, ciò che conta è la qualità del pesce. I branzini Aqua sono di qualità superiore e con una carne magra e saporita. Grazie al nostro metodo di allevamento in mare aperto e al movimento del nostro Mar Ligure, che le fa crescere nelle condizioni più vicine a quelle di natura, i nostri pesci hanno un gusto inconfondibile e delicato e si prestano con facilità alle preparazioni di diversi piatti saporiti e deliziosi.

Prima di cucinare il branzino alla griglia è necessario pulirlo, eliminando le squame e le interiora. Questo è l’unico passaggio che richiede un po’ di tempo, per il resto è davvero semplicissimo! L’ideale sarebbe preparare il branzino il giorno stesso dell’acquisto per la buona riuscita del piatto.

Per la cottura alla griglia si deve preparare la marinatura: una emulsione di olio, aglio, limone ed erbe aromatiche a piacere per condire la carne del pesce sia internamente che esternamente e arricchire così il suo sapore.

Sentite già il profumino? Il branzino vi regalerà tante soddisfazioni, provatelo anche in padella!

Potete accompagnare questo secondo piatto con una fresca insalata, oppure con funghi o verdure.

Seguite i passaggi e imparerete come cucinare branzino alla griglia in soli 30 minuti!

Ingredienti

  • 2 branzini Aqua (calcolate un branzino per persona, del peso di circa 250 g).
  • 1 limone
  • 30 ml olio di oliva
  • 1 spicchio aglio
  • q.b. erbe aromatiche
  • q.b. sale fino

Preparazione

Per prima cosa dovete pulire il branzino, se non lo ha già fatto il vostro pescivendolo di fiducia. Eliminate, quindi, le squame utilizzando un coltello da cucina o uno squamatore. Praticate un taglio lungo la pancia del pesce per eliminare le interiora, lasciate, invece, la pelle che lo proteggerà dal calore della brace. Sciacquate il branzino sotto acqua corrente e asciugatelo con della carta da cucina, infine preparate la marinata.

In una ciotola di vetro o di ceramica, spremete il succo di un limone e filtratelo, unite l’olio di oliva ed emulsionate. Aggiungete un pizzico di sale, l’aglio tritato e il mix di erbe aromatiche tritate (rosmarino, origano, timo, e se volete peperoncino). Spennellate la pancia del pesce e l’esterno con l’emulsione ottenuta e lasciatelo riposare, avvolto da una pellicola, in frigorifero per mezz’ora.

Passiamo alla cottura.

Dopo aver fatto scaldare per bene la griglia del vostro barbecue o la bistecchiera, adagiate i branzini lontani dalle braci e spennellateli con la marinata. A metà cottura giratelo e spennellatelo, così sarà saporito e aromatizzato in maniera uniforme. I tempi di cottura variano a seconda delle dimensioni del pesce, lasciar cuocere circa 15-20 minuti.

Terminata la cottura servite il branzino alla griglia intero oppure eliminando la testa, la pelle e la lisca.

Portate in tavola il piatto decorandolo con delle fette di limone e accompagnandolo con un’insalata di radicchio rosso, insalata riccia e della mozzarella tagliata a dadini o dei pomodori.

Per un gusto più intenso, aggiungete cipolla e spezie alla marinata e cospargete il pesce con del pepe.

Branzino alla griglia: come non farlo attaccare

Rispetto ad altre ricette, in questo caso la pelle del pesce è fondamentale per proteggere la polpa, così come anche le lische. Per evitare che il pesce si attacchi alla griglia, potete provare il trucco della maionese: la salsa non farà attaccare la polpa e non modificherà il sapore. Ma la regola base da seguire è soltanto adagiare il branzino o qualunque altra tipologia di pesce sulla griglia quando questa è ben calda.

Nel caso di una grigliata di pesce, mettete i pezzi piccoli e non spessi più vicini al fuoco, mentre i pezzi più grossi e interi che necessitano di una cottura più lunga vanno tenuti distanti dalla fonte di colore, in modo che non si brucino all’esterno.

Per quanto riguarda il combustibile per il barbecue, la combinazione ideale è carbonella e legna, che donerà quel caratteristico sapore affumicato.