BLOG

Ricetta orata con carciofi

orata con carciofi ricetta

I carciofi oltre ad essere ricchi di proprietà nutritive sono anche molto versatili in cucina e si abbinano persino ai piatti a base di pesce. Oggi vediamo come si prepara l’orata con carciofi in padella, una ricetta tipica della cucina ligure, semplice da realizzare e che vi permetterà di avere con un’unica preparazione sia il secondo piatto che il contorno.

A proposito di Liguria, noi di Aqua alleviamo orate e branzini in mare aperto, nel Golfo del Tigullio, in condizioni simili a quelle dei pesci selvatici; a dare il giusto sapore ci pensa il meraviglioso mar Ligure. Le nostre orate sono perfette per questa ricetta, poi vi serviranno una padella antiaderente, un tagliere, un coltello e seguire i nostri consigli per preparare l’orata con carciofi in poco tempo e senza commettere errori.

Consigli e varianti

Per un piatto più sostanzioso, oltre ai carciofi è possibile aggiungere anche le patate e cuocere tutto in forno invece che in padella. Si adagia l’orata su uno strato di patate disposte sulla carta forno e si ricopre poi il pesce con un altro strato di patate e si inforna il tutto irrorando con dell’olio.

È consigliabile acquistare sempre il pesce intero in modo che sia più facile capire la freschezza del prodotto. Se non avete tempo di eviscerare e pulire le orate, potete chiedere al vostro pescivendolo di effettuare questa operazione. Non è obbligatorio rimuovere la pelle ai pesci, questa infatti vi aiuterà a non far attaccare il filetto alla padella, utilizzando così meno olio e ottenendo una base più croccante.

Ingredienti per 4 persone

  • 4 orate Aqua
  • 5 carciofi
  • aglio
  • prezzemolo
  • succo di limone
  • vino bianco secco
  • olio d’oliva
  • sale e pepe q.b.

Come cucinare l’orata con carciofi

Iniziamo dalla pulizia delle orate: apritele con un taglio che parte dalle branchie alla coda, squamatele e lavatele sotto l’acqua corrente per rimuovere le impurità. Tamponatele con della carta, cospargetele di sale sia nella parte interna che esterna e un pizzico di pepe. Se volete potete ricavare i filetti invece di cucinarle intere.

A questo punto dedicatevi ai carciofi. Puliteli spuntandoli ed eliminando le spine e le foglie esterne. Passate di tanto in tanto mezzo limone per evitare l’ossidazione, divideteli prima a metà e poi a fettine sottili. Fate rosolare i carciofi in una padella con tre cucchiai di olio extravergine e due spicchi d’aglio interi leggermente schiacciati.

Successivamente adagiate sopra le orate con la pelle rivolta verso il basso e irrorate con mezzo bicchiere di vino bianco e del succo di limone.

Aggiungete il prezzemolo tritato e chiudete col coperchio. Fate cuocere le orate da entrambi i lati a fuoco lento per 20 minuti circa. Se la padella si sta asciugando troppo aggiungete un filo d’olio, un pizzico di sale e mezzo cucchiaio di acqua. Terminata la cottura togliete dalla padella e sistemate le orate al centro del piatto con tutto il loro fondo di cottura senza gli spicchi d’aglio e servite accompagnate al lato con i carciofi.