BLOG

Come cucinare il branzino al forno

come cucinare il branzino al forno ricetta

Il branzino al forno è uno dei tanti modi in cui si può cucinare questo pesce molto pregiato dalle carni morbide e magre. È un secondo piatto di pesce dal gusto delicato, leggero e nutriente, facile da realizzare e con tempi di cottura piuttosto brevi.

La cottura al forno esalta il gusto delicato del branzino, noto anche con il nome di spigola, che si può insaporire con gli aromi e i condimenti che preferite: olio extravergine d’oliva, limone, erme aromatiche come rosmarino, salvia o timo. Potete, inoltre, accompagnare il vostro branzino al forno con patate o delle verdure, perfetto per il pranzo della domenica o per una cena con gli amici.

Un’altra ricetta che prevede sempre l’uso del forno è quella del branzino al cartoccio.

Vediamo nel dettaglio come cucinare il branzino al forno offerto dall’azienda ittica Aqua.

Ingredienti

Ecco quello che ci occorre per preparare il branzino al forno:

  • Branzino di Aqua 800 g
  • Cipolle 1
  • Carote 2
  • Sedano 3 coste
  • Aglio 1 spicchio
  • Alloro 1 foglia
  • Pomodorini ciliegino
  • Prezzemolo q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale fino e pepe nero q.b.
  • Basilico per guarnire q.b.

Come preparare il branzino al forno

Iniziate con la pulizia del pesce: squamatelo ed eliminate tutte le pinne (sul dorso, quelle laterali e ventrali). Lavate il branzino sotto l’acqua corrente e asciugatelo con della carta da cucina. Versate del sale all’interno della pancia e una foglia di alloro. Potete cucinare al forno anche i filetti di branzino.

Successivamente pulite le verdure, tagliate a pezzi la cipolla, le carote e le coste di sedano, i pomodorini e sminuzzate il prezzemolo. Potete in alternativa aggiungere le patate, sbucciatele e una volta lavate e asciugate, tagliatele a fette spesse.

Disponete tutto su una teglia rivestita con un foglio di carta da forno, condite con un giro d’olio, salate e pepate.

Cuocete in forno le verdure a 180° in forno statico preriscaldato per circa 10 minuti.

Ungete la superficie del branzino, disponetelo sulla teglia e cuocete in forno per 10 minuti a 200°. Sfumate con un bicchiere di vino bianco e proseguite la cottura per altri 20 minuti circa. Trascorso questo tempo, decorate con alcune foglie di basilico e servite il vostro branzino al forno!

Consigli e varianti

È preferibile consumare il branzino nell’immediato o al massimo conservarlo in frigorifero per 1 giorno coperto da pellicola trasparente o in un contenitore ermetico. Prima di servirlo nuovamente è opportuno riscaldarlo nel forno al microonde con un filo d’olio o del succo di limone che renderà la carne del pesce più morbida. Una volta cotto si può congelare.

Una variante nella ricetta del branzino al forno consiste nell’aggiungere dell’aglio tritato con il prezzemolo all’interno della pancia del pesce e nel sostituire il limone con le fettine di arancia. Potete accompagnare questo secondo piatto con verdure, patate e zucchine oppure potete aggiungere le olive denocciolate.

Si tratta di un pesce davvero salutare: è ricco di sali minerali, vitamine, proteine e omega 3 ed è ad altissima digeribilità, indicato anche per chi è a dieta ma non vuole rinunciare al gusto. Sarà apprezzato sicuramente dai vostri commensali, anche nella versione in crosta di sale (in questo caso il branzino viene ricoperto con uno strato di sale grosso distribuito su una teglia e ricoperto poi con altro sale. Va cotto in forno per 45 minuti a 200 gradi e servito con l’aggiunta di olio e qualche goccia di succo di limone), e nelle sue altre varianti tutte buonissime!

Per quanto riguarda le calorie, abbiamo detto che le carni di questo pesce sono bianche e magre. Infatti, ha solo 122 calorie per 100 grammi. È quindi un alleato della vostra linea. Per una versione ancora più light condite con un filo d’olio solo a fine cottura.