BLOG

Orata al forno con olive

ricetta orata con olive

Per mangiare dei secondi piatti di pesce sfiziosi non bisogna necessariamente andare al ristorante; è possibile, infatti, preparare delle ricette squisite, sane e semplici ma di grand’effetto anche a casa. Oggi scopriamo come preparare l’orata al forno con olive, perfetta sia per il menu settimanale che per quello delle occasioni speciali.

Consigli

La ricetta, oltre alle olive nere denocciolate, può prevedere anche l’aggiunta dei capperi, dei pomodorini o delle fave. Ricordiamo che l’orata è uno dei pesci più apprezzati perché povero di grassi, gustoso e versatile in cucina. Per questa preparazione consigliamo di utilizzare del pesce fresco e di ottima qualità, come i branzini e le orate allevate da Aqua nel mare aperto e nelle condizioni simili a quelle di natura.

La cottura in forno renderà il piatto leggero, facilmente digeribile e il mix di erbe aromatiche impreziosiranno le carni bianche e delicate dell’orata. Il segreto per far sì che il pesce rimanga morbido e succoso è coprire la teglia con la carta stagnola. Allora che aspettate? Mettetevi subito in cucina e leggete come preparare questa ricetta a base di pesce.

Ingredienti

  • 2 Orate Aqua
  • Prezzemolo q.b.
  • mezzo bicchiere di Vino bianco
  • q.b. sale e pepe
  • 50 g Olive nere o taggiasche
  • 4/6 Frutti di cappero
  • 1 Carota
  • 2 spicchi Aglio
  • 1 Scalogno
  • 1 rametto Rosmarino
  • b. Olio extravergine d’oliva
  • 8/10 Pomodorini ciliegino o 100 g di fave sgranate

Come preparare l’orata al forno con olive

Per prima cosa squamate le orate ed evisceratele, quindi praticate un taglio dalle branchie alla coda, spuntate le pinne dorsali e ventrali, poi lavatele per bene sotto l’acqua corrente ed asciugatele con della carta da cucina. Questo è l’unico passaggio che richiede un po’ di pazienza e di tempo.

Inserite nella cavità addominale un pizzico di sale e pepe. Trasferite le orate in una teglia, irroratele con mezzo bicchiere di vino bianco, aggiungete le olive, i capperi, l’aglio tritato, la carota tagliata, lo scalogno tagliato, un rametto di rosmarino, e se volete i pomodorini tagliati a quarti. Aggiungete una spolverata di prezzemolo tritato, il sale e il pepe e un filo d’olio extravergine di oliva.

Coprite la teglia con un foglio di carta di alluminio e infornate a 200°C per circa 20 minuti. A metà cottura girate delicatamente il pesce e quando mancano 5 minuti alla fine della cottura togliete il foglio di alluminio. Sentirete che bel profumino di brezza marina.

Sfornate e servite subito le orate con il loro intingolo.

In alternativa ai pomodori, potete servire l’orata al forno con olive accompagnate da delle fave precedentemente sbollentate, pelate e dopo averle stufate per 5 minuti nel fondo di cottura dell’orata con l’aggiunta del vino.